Ilva. ArcelorMittal conferma l’impegno ad occupare almeno 10mila addetti

Riconosciuti livelli salariali, anzianità e vecchi contratti

Al tavolo Ilva di oggi, ArcelorMittal “ha confermato i suoi impegni ad occupare almeno 10.000 addetti” ArcelorMittal ha inoltre “riconosciuto l’attuale struttura salariale di Ilva, specificatamente nelle parti fisse e variabili e si è impegnata a rispecchiarla nella sua offerta relativa all’occupazione”.

E’ quanto si legge in una nota. ArcelorMittal si è anche “impegnata a riconoscere l’anzianità di servizio in Ilva e si è detta aperta a discutere il possibile riconoscimento dei contratti esistenti e dei relativi diritti”.

Arcelor Mittal, riferisce sempre la nota diffusa al termine del Tavolo sull’Ilva, “ha sottolineato l’intenzione di legare la parte variabile delle retribuzioni alla realizzazione del piano industriale, elemento indispensabile al fine di migliorare la posizione competitiva di Ilva e di garantirne la sostenibilità economica”.

È stato altresì concordato che i sindacati “abbiano una chiara comprensione del piano industriale e della sua importanza nell’assicurare a Ilva il raggiungimento dei livelli di produttività best-in-class. Conseguentemente rappresentanti di ArcelorMittal e dei sindacati di Ilva si incontreranno nelle settimane che seguiranno per approfondire in dettaglio il piano industriale e ambientale per ciascuno dei siti operativi di Ilva ed i numerosi investimenti che l’Azienda farà”. All’incontro “condotto in maniera libera e aperta” erano presenti i senior manager di ArcelorMittal.

“Noi crediamo che gli impegni presi oggi forniscano un solido fondamento per la successiva fase negoziale delle prossime settimane. Si tratta di un primo passo che rispetta i diritti dei lavoratori di Ilva e garantisce un futuro sostenibile per Ilva” hanno affermato i dirigenti nella nota.

Share Button