- trmtv - https://www.trmtv.it/home -

Matera. CGIL continua l’opera di sensibilizzazione sui referendum popolari

Assemblee territoriali con i lavoratori, incontri con le associazioni e le realtà del precariato e un sollecito al prefetto di Matera affinché intervenga sul Governo per la definizione della data del voto, caratterizzeranno la campagna di sensibilizzazione della Cgil per i referendum popolari per il lavoro, in materia di abrogazione dei voucher e di responsabilità solidale sugli appalti.

Lo ha reso noto oggi a Matera il segretario provinciale della Camera del lavoro, Eustachio Nicoletti, che ha ribadito la necessità di introdurre una “Carta dei diritti del lavoro” per contrastare il precariato diffuso, favorire l’occupazione ed evitare lo spopolamento dei territori e l’invecchiamento della popolazione: “Il persistere del precariato – ha detto Nicoletti – è la causa, sopratutto in Basilicata e nel Materano, di fatti economici e sociali, che stanno depauperando il nostro territorio della risorsa giovani. L’attività di sensibilizzazione sui referendum va in questa direzione, per lavorare anche a modelli di crescita fondati sulle garanzie del lavoro cancellate o ridimensionate da provvedimenti governativi, finalizzati alla flessibilità a tutti i costi e al precariato”.

Nicoletti ha citato, in proposito, un recente studio dell’Ires-Cgil Basilicata e, in particolare, l’aumento esponenziale dei voucher passati dai 130.046 del 2013 agli 847.288 del 2015 fino al 1.017.576 del 2016 e di questi 514.893 lo scorso anno in provincia di Matera.

Share Button