Bando Competitività, ammesse ad agevolazione le prime 120 aziende.

impresaPotenza – L’Avviso Pubblico “Sostegno alla Competitività delle PMI Lucane”, rivolto ad imprese interessate a realizzare investimenti innovativi con l’obiettivo di incrementare i livelli competitivi e occupazionali, ha suscitato grande interesse tra le aziende, sono pervenute infatti 914 domande telematiche di cui 567 rientranti nella dotazione finanziaria dell’Avviso.
La valutazione ha richiesto circa 3 mesi di lavoro al team di Sviluppo Basilicata, portando a termine 478 valutazioni, alle quali sono seguite ad oggi 2 delibere cumulative di ammissione per un totale di 120 domande per le quali è stato notificato in questi giorni il provvedimento di ammissione. Una fase necessaria a verificare la sussistenza dei requisiti di accesso stabiliti dall’Avviso nonché del punteggio auto attribuitosi dalle imprese sulla base della documentazione prodotta. Questa la grande novità introdotta dalla misura, proprio per responsabilizzare aziende e consulenti nella compilazione degli avvisi pubblici. “Visto il cospicuo numero di domande pervenute e l’impegno profuso su tale Avviso nei mesi di febbraio, marzo e aprile, per valutare le circa 500 domande, ha dichiarato l’amministratore unico di Sviluppo Basilicata, Giampiero Maruggi, possiamo dirci soddisfatti del lavoro svolto. Gli investimenti complessivi che saranno generati sono pari a circa 26 milioni di euro, il che si traduce in incrementi di fatturato nei diversi settori coinvolti, e al tempo stesso comporteranno nuovi incrementi occupazionali: su 478 progetti saranno generati circa n.250 nuovi posti di lavoro.” Continua intanto l’iter valutativo e per altri 40 progetti circa, per i quali sono stati confermati i punteggi auto attribuiti, si procederà con nuove delibere di ammissione prevedibilmente entro fine maggio, non appena ultimate le verifiche tecniche o saranno pervenuti/regolarizzati i Documenti Unici di Regolarità Contributiva (DURC). Per le 318 iniziative rimanenti, l’iter istruttorio si concluderà entro la metà di giugno e i relativi provvedimenti saranno adottati entro fine giugno.“La Basilicata ha dimostrato ancora una volta di avere un tessuto imprenditoriale vivo – ha commentato il Presidente della Giunta Regionale Marcello Pittella – che ha voglia di investire in prima persona per innovarsi. Proprio per questo, la Pubblica Amministrazione deve continuare a svolgere il ruolo di promotore dell’innovazione, destinando una parte importante delle proprie risorse allo sviluppo delle imprese, per migliorare la competitività dell’offerta di prodotti e servizi