Potenza. Vertenza “Pittini”, presidio presso il palazzo regionale dei lavoratori

REGIONE BASILICATAPOTENZA – Un presidio è stato organizzato nel pomeriggio, a Potenza, davanti alla sede della Regione Basilicata, dai lavoratori dello stabilimento siderurgico “Ferriere Nord” del capoluogo lucano, di proprietà del gruppo Pittini: una delegazione di operai e di sindacalisti ha incontrato i vertici dell’azienda e l’assessore regionale alla formazione, Raffaele Liberali.

Nel corso dell’incontro è emerso che la Regione entro gennaio completerà l’iter normativo per la modifica della variante urbanistica, ed entro 90 giorni la consegna dei lavori per il nodo ferroviario, con fondi regionali.

I rappresentanti del gruppo Pittini hanno però chiesto il rispetto della tempistica annunciata, perché “il mercato globale del settore è in crisi” e lo stabilimento lucano risente di questa situazione”, con una “flessione rilevante nel 2014, che proseguirà anche nel 2015”: per questo motivo, “a fronte di una capacità produttiva superiore del 30 per cento”, il contratto di solidarietà dovrà essere unno strumento per far fronte alla crisi, evitando che le procedure amministrative incidano ancor di più sui “costi di trasformazione”, e quindi sullo stabilimento stesso. Lo stabilimento fu sequestrato dalla procura il 25 luglio scorso, nell’ambito di un’inchiesta sulle emissioni in atmosfera: successivamente il gip ha concesso la facoltà d’uso degli impianti, permettendo la prosecuzione della produzione.

Share Button