Verona. Il sole e la passione dei viticoltori lucani in mostra al Vinitaly

Basilicata Vinitaly 2014VERONA – La Basilicata dei vini al Vinitaly di Verona attrae cultori, amatori e buyer, catturati da un vino di qualità. Sono cinque infatti, le aziende che hanno ricevuto importanti riconoscimenti: Re Manfredi è secondo il Wine Spectator tra le migliori 100 aziende italiane; Laluce ha ricevuto la medaglia del Can Grande, come viticoltore di eccellenza; altre tre aziende hanno invece ricevuto la GranMenzione dal Vinitaly.

“La qualità del nostro vino – ha detto Paolo Montrone, Presidente dell’Enoteca Regionale – dipende dal nostro microclima. Siamo una terra baciata dal sole. Ma è la passione dei viticoltori alla base del successo”. “ci impegneremo per una grande campagna di comunicazione per portare il nostro vino fuori dalla regione”.

E il presidente Montrone dal Vinitaly ha annunciato la possibilità di un investimento in un film, per dare al nettare lucano grande visibilitá. Ma ha anche ipotizzato l’apertura di una sede distaccata dell’Enoteca a Matera, non solo per rafforzare la candidatura europea per il 2019, ma anche perche la città dei Sassi è un hub strategico per la promozione della Regione.

D’accordo anche il vicepresidente del Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture, Michele Laluce e il Presidente del Consorzio materano, Francesco Battifarano. “in questi momenti critici e di difficoltà – hanno detto- occorre fare sinergia e squadra, per imporsi sui mercati internazionali con determinazione, in vista anche all’ imminente uscita sulle piazze del riconoscimento docg”. La Basicata dunque dalla Fiera di Verona si fa sentire e soprattutto gustare.

Share Button