Ok della Camera a “Destinazione Italia”. Previsti 30 milioni di euro per i Sassi e Murgia di Matera

destinazione italiaL’aula di Montecitorio ha dato ieri il via libera al decreto cosiddetto “Destinazione Italia” all’interno del quale è presente un emendamento, presentato dai parlamentari del Pd, Vincenzo Folino e Maria Antezza che riguarda i Sassi di Matera.

L’ordine del giorno impegna infatti il Governo “per l’assegnazione di un contributo di 30 milioni di euro finalizzato alla conservazione e al recupero architettonico, urbanistico, ambientale ed economico dei rioni Sassi e la salvaguardia dell’altipiano murgico”.

Esprimono soddisfazione sia i due parlamentari che hanno presentato l’Ordine del Giorno che alcuni tra i rappresentanti istituzionali interessati.

In primis Salvatore Adduce, il sindaco di Matera seguito dal suo (ormai ex) capo di Gabinetto ed attuale Consigliere Regionale (e capogruppo PD), Roberto Cifarelli il quale ricorda alla Regione che dovrà fare la sua parte e si impegna personalmente a proporre un intervento legislativo “finalizzato ad alleviare la gestione del patrimonio che oggi, pur essendo goduto dall’intera umanità, grava esclusivamente sulle tasche dei cittadini materani”.

Adduce aggiunge che questa positiva iniziativa tende a recuperare i ‘famosi’ 30 milioni di euro che grazie ad un suo emendamento furono inseriti nella Legge Finanziaria del 2008 (all’epoca in cui era senatore) successivamente cancellati dal ministro Tremonti dopo la caduta del Governo Prodi.

Ricordiamo che il testo del Decreto, contenente l’OdG approvato dovrà passare al Senato, dove è probabile che venga posta la fiducia da parte del governo visti i tempi ristretti per evitare che, sempre il decreto decada.

Questo va infatti convertito in legge entro il 21 febbraio prossimo, ed eventuali modifiche da parte dell’aula di Palazzo Madama, costringerebbero a effettuare un altro passaggio alla Camera.