Carnevale 2016. Al via progetto valorizzazione sul “Domino di Lavello”

Carnevale di LavelloRosso come l’amore e come la passione. Vestito con cappuccio, tunica e mantella, dotato di un sacchetto per invitare a ballare la fanciulla di turno. E’ Domino, maschera del carnevale di Lavello, nel potentino, protagonista delle giornate di festa più attese dell’anno.

Secondo la tradizione, le sue movenze ben racchiudono lo spirito goliardico dei sabati carnacialescaleschi, quando la comunità si ritrova senza distinzione di classe sociale tra balli e canti nei cosiddetti “festini”. Un momento ricco di fascino, accompagnato dai piatti contadini e che vede incrementare il numero di presenze.

A rendere speciale l’edizione 2016, in programma dal 17 gennaio al 16 febbraio prossimo, sarà l’avvio di un vero e proprio progetto di valorizzazione cultuale, promosso dal Comune in collaborazione con la Pro Loco e coordinato in ogni particolare dalla Società Cooperativa Iridia.

Il Domino di Lavello è stato svelato in occasione della riapertura del Teatro Sacro Cuore, dove la direttrice artistica Lucilla Falcone ha magistralmente accompagnato i presenti in un viaggio tra la storia, fatto di arrivi e partenze della comunità lavellese, e culminato con il riconoscimento di cittadino onorario conferito a Mauro Laus, originario del centro lucano e divenuto Presidente del Consiglio regionale Piemontese.

Oltre al contributo artistico de “La Compagnia della Buona Crianza”, risate a go go con il trio comico La Ricotta, ospiti d’eccezione sul palco ed interpreti di uno spot e relativo cortometraggio per pubblicizzare in maniera originale un carnevale davvero unico.

Share Button