Nell’auditorium “Gervasio”, a Matera, la seconda giornata di eliminatorie

Matera. Sono 25, in tutto, i giovani direttori d’orchestra che  hanno partecipato alla seconda giornata del concorso internazionale Nino Rota, riservato proprio ai giovani maestri che, anche per quest’anno, hanno accolto l’invito dell’Orchestra della Magna Grecia, che organizza l’evento per il quarto anno consecutivo, da tutto il mondo.

Oltre che dall’Italia e da varie nazioni d’Europa, infatti, i concorrenti impegnati oggi nella seconda giornata eliminatoria provenivano – tra gli altri – da Giappone, Russia, Israele e Taiwan.

«La selezione è impegnativa perché il livello dei partecipanti è molto alto – ha dichiarato Roberto Gianola, direttore dell’Istanbul State Opera & Ballet e componente della giuria – stiamo però lavorando benissimo – ha aggiunto – in una città meravigliosa e accogliente e con un’organizzazione e una produzione di altissimo livello».

Domani, terza giornata di eliminatorie aperta al pubblico, in serata si conosceranno i nomi dei 12 candidati, su 75, ammessi alla seconda prova di venerdì 4 ottobre, dalla quale saranno scelti i 6 partecipanti alla semifinale di sabato 5. Il podio col terzetto di vincitori sarà reso noto nel pomeriggio di domenica 6 ottobre. A seguire, con inizio alle ore 19, nell’auditorium “Gervasio”, il concerto finale dei vincitori, che il giorno successivo sarà replicato al teatro Fusco di Taranto.

Il concorso internazionale “Nino Rota”, infatti, insieme alla stagione concertistica 2019/2020 dell’Orchestra ICO della Magna Grecia, rientra tra i programmi del progetto “MATA”, un ponte tra Matera e Taranto, che l’istituzione musicale ha avviato per creare un dialogo costante in termini culturali tra la città dei Sassi e quella città pugliese e viceversa, nelle quali è nata ed opera.

I biglietti per il concerto finale dei vincitori, a Matera, sono in vendita presso la segreteria del Concorso Nino Rota, negli ipogei di piazza San Francesco, al costo di 5€.

Share Button