Matera 2019, Trenodia arriva a Tricarico e a Matera: Capossela in concerto alla Cava del Sole

Riceviamo e pubblichiamo

 

Dal 27 al 29 agosto la Basilicata ospita il “terzo fuoco” di Trenodia, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 co-prodotto dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 & Sponzfest Sottaterra 2019. Un corteo come forma d’arte itinerante fra Calabria, Basilicata e Campania ideato da Mariangela e Vinicio Capossela per lavorare collettivamente sul pianto per tutto ciò che è in pericolo di vita nel nostro mondo.

Dopo le tappe della Calabria Ionica e dell’Alta Irpinia, Trenodia arriva il 27 agosto a Tricarico, comune della provincia di Matera che ha dato i natali a Rocco Scotellaro e Antonio Infantino. Nella mattinata, ore 9:00/12:00, si comincia con Trenodia sulla terra, un cammino a piedi a cura di Maurillo Langerano. Nel pomeriggio, ore 17:30, sarà la volta di Trenodia sul selciato, il Corteo di Prefiche con Sergio Scarlatella, Riccardo Manfredi e Andrea Tartaglia e lamentazioni musicali con Canteuterpe e Cupa Cupa. A ciò si uniranno le stazioni di Orazione civile con Pietro Laureano e Vinicio Capossela. La serata si chiuderà con il Banchetto funebre in collaborazione con Pro Loco di Tricarico.  A seguire, performance di Cubba cubba trance.

Il 28 e 29 agosto Trenodia si sposta a Matera, con i laboratori presso la Fabbrica del Carro (ore 17:30) dedicati ai cittadini che saranno protagonisti di Trenodia sul selciato il 29 agosto, il corteo di Prefiche con Sergio Scarlatella, Riccardo Manfredi e Andrea Tartaglia, lamentazioni vocali con Canteuterpe e Cupa Cupa e stazioni di Orazioni civili. Il corteo, ad accesso libero, prenderà il via il 29 agosto alle ore 18:00 dal sagrato della Chiesa Maria Santissima Annunziata a Piccianello e, dopo aver attraversato il quartiere, accompagnerà il pubblico per le antiche vie dei cavamonti verso la Cava del Sole, dove alle ore 21:00 andrà in scena il Concerto al Nero di Vinicio Capossela, con prefiche e lamentatori.

Trenodia si propone di trasformare la lamentela in pianto rituale, il piagnisteo in altisonante lamentazione collettiva, in forma creatrice e aggregatrice per, come dice Ernesto De Martino, potersi rialzare e tornare ai doveri della vita. Sarà un pianto per la comunità. Un pianto rituale collettivo, sonoro, rigenerante.

ACCESSI

Al concerto di Vinicio Capossela alla Cava del Sole si accede con Passaporto per Matera 2019 e prenotazione sul sito www.materaevents.it o presso gli InfoPoint di Matera 2019.

Non sarà possibile raggiungere la Cava del Sole con i propri mezzi, pertanto sarà attivo servizio navette straordinario Matera Centro-Cava del Sole. Il servizio navette non è tratta ordinaria e richiede per questo l’acquisto del biglietto (€0,80 a persona a tratta se acquistato preventivamente, €1,50 se acquistato direttamente sul mezzo). Orari Partenze da Stazione Centrale a Cava del Sole: dalle h 19:00 una navetta ogni 5 minuti con sosta a Villa Longo. Ultima partenza per la Cava h 20:15. Ritorno da Cava del Sole a Stazione Centrale con sosta a Villa Longo: a fine evento fino ad esaurimento dei passeggeri. Alla Cava del Sole saranno presenti navette per il pubblico che voglia fare ritorno alla Stazione Centrale prima del termine del concerto (sempre con sosta a Villa Longo).

Per i disabili sarà previsto un ingresso prioritario e un parcheggio dedicato (massimo 5 posti), a cui potranno accedere solo i mezzi in possesso di regolare contrassegno. Gli eventuali altri veicoli che trasportano disabili potranno arrivare fino alla Cava del Sole e lasciare il passeggero, sempre mostrando regolare contrassegno, ma dovranno poi parcheggiare il veicolo nei pressi del Cimitero. A supporto degli accompagnatori dei disabili sarà disponibile un presidio dedicato. È consigliabile inviare una mail all’indirizzo passaporto@matera-basilicata2019.it segnalando la targa del veicolo da autorizzare, nome e cognome del conducente e del passeggero disabile.

Crediti foto: Giuseppe Di Maio

Share Button