Matera 2019. Al via il progetto “Matera Alberga”

Opere d’arte contemporanea in hotel dei Sassi “come simboli e metafore di accoglienza, incontro e convivenza”

I turisti che nei prossimi mesi visiteranno Matera (Capitale europea della cultura 2019) “avranno un motivo in più per apprezzare l’anima della Città dei Sassi”: opere di sei artisti italiani saranno allestite in hotel dei rioni Sassi e del Piano nell’ambito del progetto “Matera Alberga”, sostenuto da Fondazione Matera-Basilicata 2019, Fondazione Carical e Consorzio albergatori materani (Cam). L’iniziativa – illustrata in una conferenza stampa a cui hanno partecipato i vertici della Fondazione Matera-Basilicata 2019, i curatori dell’iniziativa, Francesco Cascino e Christian Caliandro, e rappresentanti del Consorzio Cam – consiste nella installazione di opere d’arte contemporanea “destinate a diventare simboli e metafore di accoglienza, incontro e convivenza, dalla civiltà rupestre a quella contemporanea”. Gli alberghi – hanno sottolineato i promotori dell’iniziativa – diventeranno “spazi pubblici, aperti ai cittadini temporanei e permanenti, per laboratori con gli artisti coinvolti e per piccoli eventi partecipativi”. Matera Alberga comincerà il prossimo 22 dicembre con la prima installazione dell’artista Alfredo Pirri nell’albergo Corte San Pietro nel Sasso Caveoso. Successivamente e, a cadenza periodica, fino ad aprile 2019, saranno interessate altre strutture ricettive con opere di Jota Castro, Dario Carmentano, Filippo Riniolo, Giuseppe Stampone e Georgina Starr, che “diventeranno simbolo di rinnovata accoglienza, incontro, convivenza nel solco della tradizione di comunità dei vicinati degli antichi rioni di tufo”. L’investimento complessivo è di 150mila euro: 60mila euro ciascuno a carico delle Fondazioni e 30mila degli albergatori.

Share Button