“Recupero e valorizzazione degli archivi”, il convegno tra Ferrandina e Grassano per fare il punto

Si sono svolte il 28 Aprile a Ferrandina e il 29 a Grassano, la due giorni di studio sul “recupero e valorizzazione dei beni culturali pubblici e privati”, nell’ottica della fruizione e della gestione condivisa di tale patrimonio.Il punto di partenza è stato la rete fra i 6 comuni dell’area Basento-Bradano che hanno concluso la fase di indicizzazione e riordino dei propri archivi storici, per poi arrivare alla più ampia discussione della gestione del patrimonio archivistico e bibliografico recuperato.Un lavoro certosino quello svolto anche grazie a molti volontari, che ha di fatto portato alla luce documenti, libri e altri beni che raccontano un pezzo della storia lucana e che adesso vanno resi fruibili, con un nuovo modello di gestione incentrato sulla sinergia e condivisione.  L’idea finale è quella di collegare tra di loro tutti gli elementi fondanti del patrimonio culturale, dagli archivi alle Biblioteche ed alle chiese, per creare un’offerta integrata da agganciare a quella dei grandi tour operator. Ciò sarà possibile soltanto in una dimensione che superi l’ambito comunale, per estendersi alle altre comunità, alle associazioni ed all’impresa.

Share Button