Da fumetto a archeologia, 132 mln a cantieri cultura

In arrivo oltre 132 milioni di euro per musei, aree archeologiche, biblioteche, attrattori culturali, con interventi in tutta Italia, dal Museo del Fumetto di Lucca al Museo Ridola di Matera. Si tratta di due investimenti diversi, il primo di 65 milioni, il secondo di 67,8 milioni, che hanno avuto l’ok della conferenza unificata Stato-Regioni e del Consiglio superiore dei beni culturali. “La cultura – commenta Franceschini – una leva fondamentale per la crescita”. “Matera 2019 non è solo la sfida di una regione ma dell’intero Paese: questo intervento fa parte di una più ampia operazione di investimento in cultura e turismo impressa dal Governo”. Lo aggiunge il ministro Franceschini, riferendosi al finanziamento di 500 mila euro per un intervento di ristrutturazione e nuovo allestimento del Museo archeologico nazionale “Domenico Ridola”, inserito nell’ambito del Piano strategico ‘Grandi Progetti beni culturali’. “Il finanziamento al Museo archeologico – conclude il Ministro – è stato fondamentale per la città anche in vista dell’appuntamento del 2019 con Matera Capitale Europea della Cultura”. Via libera al finanziamento per beni culturali di cinque milioni di euro in Puglia, due milioni dei quali destinati al restauro e alla valorizzazione della fortezza svevo-angioina di Lucera, risalente al 1200, e tre milioni al museo archeologico di Santa Scolastica di Bari, che permetteranno il completamento dei lavori all’ultimo piano del complesso, destinato ad ospitare il museo. “Si tratta di finanziamenti necessari per restaurare e valorizzare alcuni dei grandi tesori che la Puglia conserva – ha dichiarato il ministro – questi interventi fanno parte di una più ampia operazione di investimento in cultura e turismo impressa dal governo”.

Share Button