Riunito il Cda della Fondazione Matera – Basilicata 2019

Matera. Cava del sole e open design school, comitato scientifico e missioni all’estero sono alcuni dei principali argomenti affrontati nell’ultima seduta del cda della Fondazione Matera-Basilicata2019.

Dopo aver  approvato l’inquadramento contrattuale dei due nuovi manager, Ariane Bieou e Giuseppe Romaniello, che incontreranno i giornalisti in una prossima conferenza stampa, il cda si è soffermato sul progetto proposto dal primo workshop dell’Open Design School, progetto che ha dato luogo a un concept visibile ancora fino al 12 febbraio nella mostra esposta presso San Nicola dei Greci e che sta dando vita anche a numerose attività nel quartiere di Piccianello.

Il progetto della Cava del Sole, su proposta del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, e del sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, verrà presentato al ministro Dario Franceschini come progetto “bandiera” di tutto il programma del 2019. In particolare, la Cava del Sole si prepara a diventare un luogo di produzione culturale dove vivere l’esperienza creativa in modo originale e forse unico al mondo.

Nel corso del cda si è anche discusso del comitato scientifico composto da Doris Pack, Bob Palmer, Felice Limosani che avrà soprattutto il compito di assicurare la legacy di Matera2019, ovvero di mettere in campo le iniziative affinchè tutto il lavoro che verrà fatto in questi anni possa lasciare una eredità duratura nel tempo e utile anche per le nuove generazioni.

Due le più importanti missioni in programma: una a Plovdiv per coordinare con l’altra capitale europea della cultura per il 2019 una serie di attività, e l’altra in Giappone nell’ambito dell’Eu Japan fest con cui è in corso la costruzione di una grande mostra a Matera.

Nei prossimi giorni verrà convocata una conferenza stampa per presentare i due nuovi manager e per illustrare più nel dettaglio le decisioni assunte dall’ultimo cda.

Lo staff

Fondazione Matera-Basilicata2019