Presepi viventi: Faggiano come Betlemme, via alla 24′ edizione

img_3054Ventiquattresima edizione del presepe vivente di Faggiano con sei date e una novità importante: il gemellaggio con la città di Betlemme. Dalla fiaccolata della sera della vigilia alla prima rappresentazione del 25, e le repliche il 26 dicembre, l’1, il 4 e il 6 gennaio in uno scenario del tutto simile a quello della nascita di Gesù bambino.

“Più degli altri anni – afferma Angelo Zanzanella, presidente Associazione per le tradizioni popolari, organizzatore del presepe vivente – abbiamo lavorato per rendere il paesaggio vicino a quello della terra santa. È’ un premio quando si contano ventimila visitatori, e quest’anno abbiamo l’obiettivo di superare il dato”.

“Un presepe pluripremiato e ormai famoso a livello nazionale – afferma il sindaco Antonio Cardea – inoltre, dopo il gemellaggio con Betlemme, ci è arrivata la richiesta dal sindaco di Cassano allo Ionio di un avvicinamento”.

L’evento è sostenuto dalla Camera di Commercio di Taranto. “Un evento che è un orgoglio per l’intera provincia – afferma il presidente Luigi Sportelli – perché non possiamo parlare solo di industria o di problemi: Taranto è anche cultura, storia, tradizione”.

Share Button