Natale 2016. Iniziative a Potenza anche in ricordo del terremoto 1980

Una ferita mai del tutto rimarginata quel terremoto del 1980. Potenza fu uno dei centri più colpiti, insieme al suo hinterland ed all’Irpinia, protagonista della prima vera macchina di soccorsi e solidarietà che la storia d’Italia ricordi. Momenti che la legano quel 23 novembre ad Amatrice e le altre popolazioni colpite dal recente sisma in centro Italia.

Per questo, nel giorno dell’Immacolata, l’amministrazione comunale ha inaugurato il cartellone natalizio “Potenza Magia di Eventi” con un momento commemorativo nelle Scale Mobili di Piazza 18 Agosto. Presenti le autorità civili e religiose, con un momento di racconto e per osservare da vicino alcune istantanee inserite in una apposita mostra. Al taglio del nastro è seguita la decima edizione di In Viaggio Tra i Presepi, divenuto appuntamento consolidato per celebrare la natività con l’arte.
Accensione delle luminarie in centro storico e apertura dei mercatini. In piazza Mario Pagano, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi e l’Unione Regionale Cuochi Lucani e l’Associazione Cuochi Potentini, degustazione di un piatto di pasta “L’AMAtriciana si fa con il cuore” con fondi destinati al comune della tipicità conosciuta in tutto il mondo ed altri limitrofi.

Sul grande palco allestito per l’occasione, poesie ed ancora immagini del terremoto dell’80’ ed esibizione di gruppi lucani: MusicaManovella, I Mitici e i BasiliCanti, Pietro Cirillo e le Officine Popolari, I Musicanti del Vento.

“E’ stata una grande risposta della nostra comunità – ha dichiarato l’assessore comunale alla Cultura, Falotico – che ha voluto testimoniare vicinanza alle persone colpite dal sisma e per alimentare l’aria di festa.” Insomma, una prova generale in vista del Capodanno televisivo in piazza che collegherà il capoluogo a Matera 2019.