Cultura, tradizioni e sapori contadini rivivono a Matera con la festa “Dal borgo alla città. Il grano, i legumi, la pasta”

Matera, La CrapiataMATERA – Cultura, tradizioni e sapori contadini rivivono a Matera e nel vicino Borgo La Martella con la festa rurale “Dal borgo alla città. Il grano, i legumi, la pasta”. Organizzato dal Dipartimento Politiche agricole della Regione Basilicata, dall’Associazione Onlus La Martella e dai ristoratori e dall’Unione cuochi materani, l’evento è dedicato alla filiera cerealicola, ai suoi derivati, il pane e la pasta, e ai piatti della tradizione contadina, primo tra tutti la crapiata. Per tre giorni, con inizio alle 18,30, di oggi, venerdì 31 luglio e il 1° agosto nel Borgo La Martella e poi ancora domenica 2 agosto in piazza Vittorio Veneto a Matera, le tradizionali sagre della Fedda rossa e della Crapiata sono arricchite da laboratori di lavorazione e assaggio del pane e della pasta artigianale, da mostre fotografiche e da spettacoli di musica folk nelle piazze e di teatro contemporaneo, mentre in serata alla Casa Cava Arterìa si presenta “Il Canto del Pane”. “Con la manifestazione – ha ribadito l’assessore regionale alle Politiche agricole, Luca Braia, ospite, nei giorni scorsi, nei nostri studi – vogliamo non solo celebrare le tradizioni contadine, ma realizzare un’azione organica di promozione e valorizzazione dei prodotti della filiera cerealicola”. Del futuro del comparto cerealicolo si discute infatti già questo pomeriggio nell’incontro di apertura, sul tema “Seminiamo futuro – Qualità e sostenibilità nella filiera cerealicola lucana”, nella Sala conferenze Centro Servizi BPER in piazza Concordia a Borgo La Martella. Alle varie fasi delle iniziative, dando voce ai protagonisti e sottolineando gli aspetti salienti dell’evento, Trm-Network dedicherà, già a partire da oggi pomeriggio, appositi spazi di diretta e di approfondimento.

Share Button