Matera 2019, “Spiragli”: il Sindaco Adduce latita rispetto al protocollo dell’area Murgiana

Movimento Culturale SpiragliRispetto alle sfide ed ai progetti legati a Matera Capitale europea della cultura 2019, è intervenuto, nelle scorse ore, tramite nota stampa, il movimento culturale altamurano Spiragli, esprimendo preoccupazione e disappunto in merito agli sviluppi operativi dati al protocollo d’intesa sottoscritto prima della designazione, il 25 settembre scorso, fra Matera, Altamura, Gravina in Puglia e Santeramo in colle. Esso prevedeva una serie di azioni da mettere in campo per creare un vero e proprio brand turistico dell’area metropolitana murgiana, ma – ad oggi – si sottolinea nella nota – si registra una certa latitanza del Sindaco di Matera rispetto agli impegni comuni assunti. Dopo la mancata risposta ad una lettera con la quale gli si chiedeva di continuare sulla direzione tracciata dal protocollo e dopo l’assenza alla conferenza stampa di presentazione della rassegna “Solchi”, organizzata dal Movimento con quest’anno perno su Matera e presenziata sia dalle istituzioni del territorio che dal cantautore milanese Eugenio Finardi, ci si interroga con forza sugli impegni presi e non onorati con il Movimento e con il presidente del parco nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Veronico, che aveva dichiarato di voler portare in dote alla città dei Sassi, la Carta Europea del turismo sostenibile conferita alla citata area protetta murgiana. Nonostante questi fatti incresciosi – conclude Spiragli – riteniamo di continuare ad operare per questo obiettivo comune che va oltre il 2019, certi che i materani, più che i loro rappresentanti politici, sapranno individuare giuste e adeguate strategie.

Share Button