Ad Aliano il 22 novembre il Premio Letterario Carlo Levi

bleviXVIIMATERA – Laura Pariani per la sezione narrativa nazionale, Ettore Catalano per la saggistica, Tahar Ben Jelloun per la letteratura straniera, Vincenzo Celano per la narrativa regionale, e un premio speciale all’ex leader socialista Claudio Martelli: riceveranno i riconoscimenti della XVII edizione del Premio nazionale ”Carlo Levi”, che si terrà ad Aliano il 22 novembre.

Lo si appreso a Matera nel corso della conferenza stampa di presentazione del premio. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il presidente del circolo ”Panevino”, don Pietro Dilenge, il presidente del premio letterario, Raffaele Nigro, il giornalista Rocco Brancati, componente del premio, il sindaco di Aliano, Luigi De Lorenzo, e la soprintendente per i beni artistici e storici della Basilicata, Marta Ragozzino che ha evidenziato il proficuo rapporto tra Matera e Aliano sulle tracce della storia e dell’arte. La giuria ha segnalato anche Gerardo Ferrara, per la narrativa nazionale, Rocco Pezzano per la saggistica regionale e previsto riconoscimenti a Giorgia Santaluca e Fabiana Fagnano per le tesi di laurea dedicata alla permanenza di Carlo Levi ad Aliano.

Il programma dell’evento prevede la partecipazione delle scolaresche, la presentazione del videoclip di Antonio Colangelo ”Le ragioni di un premio”, l’apertura di una sezione dedicata al cineturismo sui luoghi di Carlo Levi, approfondimenti sui temi leviani ed un dibattito sul ruolo ed il sostegno dei centri lucani al progetto Matera 2019 . Don Pierino Di Lenge, per il quale Nigro ha espresso parole di apprezzamento per l’opera svolta, ha precisato di aver appreso da fonti attendibili che Carlo Levi durante il confino ad Aliano soggiornò per un mese – in maniera riservata – presso un centro medico di Matera e ciò gli consentì di conoscere la realtà dei rioni Sassi.

Share Button