Il sindaco di Firenze ha proposto una deroga al patto di stabilità per investimenti nei siti Unesco

Dario Nardella - sindaco di FirenzeFIRENZE – Deroga al patto di stabilità per gli investimenti nelle aree Unesco: a lanciare l’appello al Governo, affinché introduca una norma apposita nella legge di stabilità, è stato il sindaco di Firenze Dario Nardella, oggi a Firenze, all’apertura dell’assemblea generale dell’organizzazione Icomos (International council for monuments and sites).

“Nell’imminente legge di stabilità, visto che patrimonio culturale e promozione della cultura sono un principio fissato dalla Costituzione – ha detto Nardella – penso che il Governo farebbe una cosa eccellente, per il futuro delle prossime generazioni, ad inserire una deroga al patto di stabilità che blocca investimenti e risorse, che sono nelle nostre disponibilità ma che non possiamo utilizzare, esclusivamente per la tutela e la valorizzazione delle Aree Unesco, patrimonio dell’umanità”. Secondo il sindaco di Firenze, questa “sarebbe una norma agevole e con un impegno economico tutto sommato relativo, ma anche una norma vitale per città d’arte come Firenze, Venezia e Roma”.(ANSA).

Share Button