Matera 2019 cerca 5 famiglie materane per ospitare a pranzo i membri della Commissione d’Esame

PRANZO MATERANOMATERA – “Aggiungi un posto a tavola – Case aperte per Matera 2019” sarà uno dei momenti fondamentali della visita della commissione d’esame che arriverà in città il 7 ottobre per valutare se Matera meriti diventare capitale europea della cultura. I tre giurati, accompagnati da due rappresentanti dell’Unione Europea e del Governo Italiano, arriveranno da Lecce, dopo avere già visitato il sabato precedente la città di Cagliari.

Ogni città avrà sette ore per raccontarsi, e potrà scegliere se utilizzare la pausa pranzo per far riposare i giurati oppure per farli incontrare con rappresentanti della città.

“Abbiamo pensato, su proposta del Sindaco, che la cosa migliore fosse portarli nelle case dei materani, sul modello di quanto spesso avviene per esempio durante Minibasket in Piazza – spiega il direttore di candidatura Paolo Verri. La commissione vuole capire se la cittadinanza davvero crede nella candidatura. E allora quale miglior modo che metterli a contatto diretto con famiglie che abitano in quartieri diversi e con attese distinte rispetto al futuro della città e al ruolo della cultura.”

Per individuare le 5 famiglie il Comitato Matera 2019 invita tutti quanti avessero voglia di aprire la proprio casa per pranzo, a mandare una mail, oppure un sms, oppure a chiamare in orari di ufficio il Comitato da lunedi fino alle ore 12 di giovedì 2 ottobre.

Il direttore insieme a un piccolo gruppo di lavoro selezionerà le famiglie più idonee a rappresentare i diversi quartieri. Chi non verrà prescelto potrà egualmente salutare la commissione durante un caffè collettivo che verrà offerto a tutti in via Ridola a partire dalle ore 15 del 7 ottobre, in collaborazione con gli esercizi commerciali della via.

Insieme a un membro della Commissione (tre su cinque sono stranieri, lo ricordiamo: una estone, un francese, uno spagnolo) a pranzo in ciascuna famiglia ci sarà un accompagnatore del Comitato e insieme alla famiglia si potranno individuare fino a un massimo di altri 6 ospiti materani, lucani o anche non residenti.

Poiché la visita dura in totale sette ore, il pranzo dovrà durare al massimo un’ora: un tempo per certi versi inusuale per la nostra tradizione, ma che sicuramente basterà per far capire quanto i materani e i lucani siano capaci a essere accoglienti e motivati.

Ricordiamo tutti i recapiti per candidarsi:
mail: info@matera-basilicata2019.it
sms: +39 3204659194
tel: 0835 256384

Share Button