Cultura, idenità, innovazione. A Matera il Laboratorio di Arte Pubblica

LAP2MATERA –  Quando l’arte riesce a veicolare messaggi e riflessioni. È quanto è accaduto con un nuovo evento culturale, che ha avuto luogo in via Ridola a Matera. A catturare l’attenzione di curiosi e turisti è stata la performance collettiva “L’esposizione del lenzuolo” di Mariangela Capossela e Liliana Davì, opera vincitrice del LAP, Laboratorio permanente di Arte Pubblica, Public Art Aword 2013, sezione Urban Screen. L’evento culturale è stato promosso dalle Associazioni Art FactorY Basilicata, Presidente Elisa Laraia e Telefono Donna Onlus, assieme al Comitato Matera 2019. Obiettivo del Lap è quello di condividere i temi legati alla conoscenza del territorio. La programmazione del 2014, come già avvenuto nel 2013, ha coinvolto la Basilicata, attraverso percorsi di indagine che si sono svolti a luglio e agosto con tappe a Potenza, Castel Grande, Lauria, Rivello, Barile, per concludersi poi ad ottobre, passando ancora per Calciano, Rionero, Calvello e Muro Lucanano. Hanno collaborato all’evento il Comitato Promotore Fondazione CRESCO in Basilicata, il Centro IAC di Matera e Spazio dell’Angelo di Matera. Nella Performance Collettiva “L’esposizione del Lenzuolo”, in particolare sono state coinvolte diverse donne che hanno portato e sistemato le lenzuola. Dopo aver formato un cerchio hanno lanciato in sequenza, con un gesto liberatorio, del colore a tempera, in tutte le variazioni cromatiche, escluso il rosso. L’ultimo atto è stato quello denominato “Urban Screen”. Analisi e interviste nel servizio riportato nella pagina.