A Matera la festa della Madonna delle Vergini

Madonna delle VerginiMATERA – Con il concerto dell’aurora, il primo in assoluto all’alba e all’aperto, della Polifonica Pierluigi da Palestrina, hanno preso il via, oggi, a Matera, i festeggiamenti in onore della Madonna delle Vergini, dentro e fuori la chiesetta omonima situata nel parco della Murgia, del quale, da quest’anno, con apposito decreto ecclesiastico, la stessa è diventata Patrona. Si tratta, infatti, di un’antica tradizione di pellegrinaggio che è stata recuperata e rivitalizzata negli ultimi anni dal comitato della Madonna delle Vergini, composto da devoti e volontari che, con passione, si adoperano per la riuscita della giornata, ieri davvero lunga e ricca. In mattinata, infatti, si è svolta la passeggiata di pellegrinaggio verso la chiesa partendo da Porta Pistola, nel Sasso Caveoso, e guadando il torrente Gravina, con una sosta alla chiesetta della Madonna di Monteverde. Poco prima, nell’ex-convento di Santa Lucia, è stata una mostra dedicata a questa tradizione con documenti e foto d’epoca promossa dall’Ente Parco della Murgia, che ha realizzato anche un quaderno sul tema, in collaborazione col Museo virtuale della Memoria di Matera. Dopo la santa messa del mattino, poi, il programma presso la chiesa della Madonna delle Vergini è ripreso al pomeriggio, con la messa all’aperto officiata da monsignor Salvatore Ligorio, la successiva processione della statua per i sentieri e i tratturi della zona e, in ultimo, i fuochi d’artificio, a chiudere una giornata di connubio perfetto di natura e spiritualità.

Share Button