Un documentario per scoprire il santuario di Picciano

Matera. Fede, silenzio, ambiente e cultura per un itinerario che lega nei culti mariani il santuario dei monaci benedettini olivetani di Picciano (Matera) con altre strutture dello stesso tipo, in Europa. Sono gli elementi che caratterizzano il documentario “Percorsi – Il Santuario di Picciano. Un’oasi di spiritualità benedettina e mariana” prodotto dal Laboratorio Multimediale di Gianni Maragno per la comunità monastica materana. L’opera, che é stata presentata oggi ai giornalisti dall’autore e dal padre abate, Michelangelo Tiribilli, narra dei pellegrinaggi a piedi al santuario visti dall’alba al tramonto da due giovani e con il ricorso a immagini d’epoca del primo Novecento. Un rilievo particolare è riservato ai santuari di Picciano di Pescara e di La Valletta e alla visita compiuta nel 1988 dall’allora cardinale Joseph Ratzinger, per le celebrazioni di San Giovanni da Matera. Il documentario (che dura 26 minuti) sarà pubblicizzato attraverso i circuiti ecclesiastici, nelle comunità benedettine, presso l’Ordine dei Cavalieri di Malta e l’Opera romana pellegrinaggi che ha inserito il Santuario negli itinerari del turismo religioso. (ANSA).