Successo per il musical Tutta la vita è un dono

Matera. Il racconto della Storia che ha cambiato la Storia. “Tutta la vita è un dono”, non uno spettacolo teatrale consueto, ma un momento di emozione, un invito al raccoglimento interiore, al recupero dei sentimenti più sani e veri. Per smuovere i cuori più chiusi e lontani degli spettatori, sono state messe in campo tutte le arti: recitazione, musica, danza e canto. Una formula vincente, considerato il tutto esaurito del teatro “Duni”; uno strumento per diffondere il messaggio evangelico e i valori morali della fede cristiana valido e alternativo. E lo sanno bene le circa duecento persone della parrocchia di San Giacomo guidati da Don Michele Larocca che in modo del tutto amatoriale si sono cimentate nell’interpretazione della Natività, ripercorrendo le tappe del grande mistero dell’Incarnazione. Sulla base di esperienze maturate negli anni passati e al termine di un percorso formativo, grandi e piccoli, fedeli alla tradizione biblica in soli tre mesi hanno portato in scena uno spettacolo teatrale, consapevoli di fornire un servizio assolutamente utile a quanti hanno voluto accoglierlo. Il musical è stato suddiviso in due atti, mentre nel primo sono stati interpretai i momenti più significativi della nascita di Gesù, nel secondo è stata narrata la storia di una famiglia ambientata negli anni ’70, apparentemente normale, la cui serenità viene sconvolta dall’annuncio della nascita di un bambino. Nel secondo decennio del terzo millennio, il mistero della Natività, mette ancora in discussione l’intera famiglia sul perché della vita umana, della morte e della sofferenza, ma non può che amplificare la condizione di spiritualità e di fede di ognuno. Un plauso oltre ai protagonisti del musical e a coloro che hanno lavorato dietro le quinte, va sicuramente a quanti hanno contribuito alla realizzazione dello spettacolo: il Club di Matera International Inner Wheel, il Liceo Scientifico “Dante Alighieri”, la “Beat Beat Sound” e “Lab 43 – Officina delle idee”.