Ferrosud, mercoledì 27 i sindacati incontreranno il presidente del Tribunale di Matera

Mercoledì prossimo i sindacati incontreranno il presidente del Tribunale di Matera. E’ stato chiesto, al contempo, al Prefetto un nuovo tavolo da tenersi nel palazzo di Governo con azienda, Regione Basilicata e l’associazione bancaria per cercare di risolvere al più presto la situazione in cui vertono gli 80 lavoratori della Ferrosud di Matera, 10 dei quali nelle scorse ore sono saliti anche sul tetto dell’azienda, in quanto da due mesi senza stipendio.

E’ il resoconto del presidio tenutosi nella mattina del 20 novembre nello spazio antistante il palazzo di giustizia della città dei sassi dopo la notizia del concordato preventivo in bianco prodotto dall’azienda, il quale impedirebbe – secondo i sindacati – di potere ottenere il pagamento delle spettanze”.

Lavoratori e sindacati hanno annunciato una protesta ad oltranza finché non ci saranno risposte per una situazione definita
“tragica”. Operai, parte dei quali risiede in comuni pugliesi, e sindacati hanno, infine, rivolto un appello per la fornitura di coperte, tende e viveri, necessari per continuare la protesta.

Altro aspetto limitante di natura giudiziaria che grava sulla vertenza Ferrosud è quello relativo al Tribunale di Arezzo che il 12 novembre non si è più espresso rispetto alla proprietà delle azioni che dovranno andare o al gruppo Malena (che fa capo all’attuale proprietario Mancini) o al gruppo Cometi. La questione è stata rinviata al 10 dicembre.

L’assetto societario aziendale riveste una importanza cruciale al fine di poter intercettare i 94 miliardi di euro che il comparto ferroviario a breve investirà nel settore.