Cerignola, il Comune sciolto per infiltrazione mafiosa

La decisione del Consiglio dei Ministri in attesa della firma del Presidente della Repubblica

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo scioglimento del Consiglio Comunale di Cerignola e il commissariamento del Comune per 18 mesi secondo l’articolo 143 del decreto legislativo 267/2000. Sono stati riscontrati, in base alla relazione prefettizia, collegamenti diretti degli amministratori con la criminalità organizzata di tipo mafioso e forme di condizionamento varie.

Share Button