In un tir centomila euro di elettrodomestici rubati: fermato camionista pugliese 52enne

È stata la soffiata di un furto avvenuto nel Milanese a mettere in guardia la Squadra Mobile di Ancona, con la polizia stradale e la polizia di frontiera, che ha intercettato un autoarticolato carico di elettrodomestici rubati per un valore di 100 mila euro. Il mezzo è stato avvistato vicino all’area di servizio Conero est, lungo l’autostrada A14, nel territorio della provincia di Ancona. Per l’autista, un pugliese di 52 anni, Giuseppe De Biase, di San Severo, è scattato il fermo per ricettazione aggravata. L’uomo è stato sorpreso nella notte tra domenica e lunedì. Il camion, lungo 13,5 metri, era carico di refurtiva, asportata poche ore prima da un centro di stoccaggio merci di Gaggiano (Milano). Il mezzo pesante avrebbe raggiunto la ditta lombarda nella tarda serata di domenica 6 ottobre. Da una finestra di piccole dimensioni, per eludere le zone sottoposte agli allarmi volumetrici, sono stati portati via forni, aspirapolvere, microonde, spremiagrumi e altri elettrodomestici casalinghi. Il tutto con l’aiuto di più soggetti, ancora ricercati, che hanno fatto il carico in almeno otto ore. La merce rubata probabilmente era proprio diretta in Puglia per essere rivenduta. Il camionista è stato rinchiuso nel carcere di Montacuto, il gip ha convalidato il fermo disponendo per il 52enne i domiciliari.

Share Button