Stalking a Matera. Viola il divieto di avvicinamento all’ex convivente: arrestato

Un uomo di 29 anni, di origini albanesi, è stato arrestato a Matera dalla Polizia con l’accusa di aver violato il divieto di avvicinamento ad una donna a cui era sottoposto dallo scorso mese di luglio.

L’uomo era stato arrestato nel novembre del 2018 con le accuse di maltrattamenti contro familiari e conviventi, atti persecutori e lesioni personali aggravate commessi ai danni di una donna di Matera. Era stata la stessa donna denunciare i comportamenti dell’uomo, al termine di un periodo di convivenza, avendo subito molestie, minacce, aggressioni fisiche e psicologiche.

L’uomo, però, non aveva accettato la fine della relazione e aveva cominciato a tenere “comportamenti persecutori finalizzati a riprenderla”, al punto da indurre la donna, intimorita, a cambiare “abitudini di vita”.

Tra i motivi delle “condotte vessatorie” dell’uomo vi era la gelosia: la donna fu aggredita perché aveva rifiutato di dare all’uomo la password per accedere al suo profilo Facebook.