Taranto, arrestato per stalking: esce dal carcere e perseguita la ex

Aveva iniziato a perseguitarla da quando lei aveva deciso di interrompere la relazione. E’ stato arrestato per stalking dalla polizia di Taranto un 36enne di Grottaglie che, uscito dal carcere nel gennaio scorso, aveva iniziato a perseguitare l’ex compagna con pedinamenti, danneggiamenti e tentativi di aggressione. L’arresto è stato possibile in seguito alla chiamata della donna che ha chiesto aiuto alla Sala Operativa del Commissariato.

Il suo ex compagno, in evidente stato di agitazione, aveva cercato di forzare il portone d’ingresso. Gli agenti della polizia hanno individuato l’uomo che pochi minuti prima, aveva mandato in frantumi i finestrini della macchina della madre della vittima con calci e pugni.

Diversi gli episodi ai danni della donna: lo scorso febbraio il 36enne, in preda a un ennesimo attacco di rabbia, aveva danneggiato la porta d’ingresso dell’abitazione della vittima. Pochi giorni fa, un’ennesima aggressione, all’interno di un bagno pubblico. Soltanto l’intervento di alcune persone aveva permesso alla donna di sottrarsi alla furia dell’uomo e di allontanarsi.

Negli ultimi tempi sono stati 4 gli arresti e 12 le denunce per stalking effettuate dalle articolazioni della Questura di Taranto impegnate sul fronte del contrasto alla violenza di genere. Numeri che danno solo parzialmente idea della larga diffusione del triste fenomeno che molto spesso è sommerso.