Truffa a Melfi: abbraccia anziano e gli sfila la pensione

Una donna di 20 anni, di origine romena e domiciliata nel foggiano, è stata denunciata dai Carabinieri dopo che, a Melfi (Potenza), è riuscita a sottrarre la pensione ad un anziano, abbracciandolo con un atteggiamento “apparentemente familiare”. Il fatto è avvenuto il 2 febbraio scorso. L’anziano aveva appena ritirato la pensione all’ufficio postale: la donna, abbracciandolo, si è impossessata di 950 euro. Solo al rientro a casa, l’uomo si è accorto di essere stato derubato.

I Carabinieri hanno denunciato altre due persone: a Vietri di Potenza (Potenza), una donna di 28 anni, residente nel Nord Italia, ha ottenuto 175 euro da una donna che voleva acquistare un telefono cellulare, ovviamente mai consegnato. La truffatrice, inoltre, è riuscita a farsi dare altro denaro (circa 700 euro) anche da altre persone. Infine, a Rionero in Vulture (Potenza), un uomo di 43 anni è stato denunciato perché, “per quasi quattro anni”, è riuscito a far pagare la sua bollette elettrica ad una donna di 90 anni, facendo intestare a
quest’ultima il suo contratto. La vicenda è andata avanti fino a quando i parenti della donna non hanno scoperto il motivo della
“spesa maggiorata”, denunciando tutto ai Carabinieri.

(ANSA)