Abusa di ragazzina nell’auto, arrestato 65enne di Palagiano

Un’estate d’inferno, quella 2018, per una minorenne costretta a subire violenze sessuali nella macchina, e nella casa di campagna, di un 65enne di Palagiano, nella provincia di Taranto, arrestato dai Carabinieri di Massafra.

Le manette sono l’epilogo di una storia drammatica, emersa solo grazie al coraggio della vittima di raccontare e denunciare. L’uomo dovrà rispondere di violenza sessuale ed anche di stalking. Quando infatti l’adolescente ha deciso di ribellarsi agli abusi, fisici e psichici, ha iniziato a perseguitarla, pedinandola ed inviandole messaggi continui, con l’intento di costringerla a subire ancora le sue morbose attenzioni sessuali.

Le indagini sono scattate a fine gennaio, quando la ragazza ha tirato fuori la storia che ha fatto emergere, dicono i Carabinieri, “un quadro indiziario apparso subito grave”. I dettagli forniti hanno permesso di ricostruire rapidamente i fatti, e di accertare che l’uomo “abusando della condizione di inferiorità fisica e psichica della minore, l’aveva costretta in più occasioni a subire atti sessuali”. Al 65enne, in carcere a Taranto, sono state sequestrate in via preventiva anche alcune armi legalmente detenute.