Maltratta la madre disabile per soldi, arrestato 21enne

Una madre che si lascia fare di tutto sperando così di proteggere il figlio che, invece, è arrivato ad afferrarla per la gola pur di ottenere 50 euro, forse per comprare della droga. I sospetti, da alcuni piccoli quantitativi, ritrovati nella sua stanza. Una storia purtroppo già sentita, questa volta successa a Matera. Aggravata dalla disabilità della donna, arrivata a denunciare solo quando la paura ha preso il sopravvento sul tentativo di tutelare il ragazzo, 21enne, arrestato e sottoposto ai domiciliari a casa di parenti. E’ accusato di estorsione, rapina continuata e maltrattamenti.

Quasi ogni giorno pretendeva soldi, dai 10 ai 50 euro. Ad ogni no della mamma, erano percosse, minacce di morte e di distruggere la casa. La donna ha sempre lasciato correre. Ma era comunque impossibilitata a chiedere aiuto dal fatto che il giovane le sottraesse, dopo le aggressioni, il cellulare, impedendole di telefonare. Da qui anche il reato di rapina.

Testimone dei fatti, la badante della donna: si è trovata spesso presente agli abusi, di fronte ai quali ha cercato di riportare la calma. Poi, l’ultimo episodio: il giovane, stando alla ricostruzione della Polizia, ha gettato le mani al collo della madre. Da qui la denuncia, e l’arresto. In azione gli uomini delle Volanti e della Squadra Mobile di Matera. Hanno dato esecuzione all’ordinanza firmata del gip Angelo Onorati, su richiesta del pm Annunziata Cazzetta.

Share Button