Ecoreati e tutela dell’ambiente: le Fiamme Gialle sequestrano 32 discariche abusive

Sequestrate 32 discariche abusive, denunciate 52 persone e scoperti 22 lavoratori in nero. Continuano senza sosta i controlli da parte delle Fiamme Gialle impegnate nell’attività di prevenzione e repressione degli illeciti in materia ambientale e demaniale. In soli due giorni, 77 i controlli che hanno portato la Guardia di Finanza a sequestrare 32 aree demaniali adibite a discariche abusive dislocate su tutto il territorio della regione Puglia, denunciare 52 persone per evasione dell’ecotassa e scoperto 22 lavoratori irregolari. Le zone sottoposte a sequestro hanno un’estensione complessiva di 226.000 mq, sulle quali erano state riversate oltre 6.200 tonnellate di rifiuti, in molti casi classificati come speciali o pericolosi come batterie esauste, scarti di lavorazione industriale e autovetture. All’esito dell’attività sono stati verbalizzati 79 soggetti, di cui 52 denunciati all’autorità giudiziaria per aver evaso il tributo speciale per il deposito in discarica di rifiuti per oltre 70.000 euro e sono stati individuati 22 lavoratori irregolari, a vario titolo impiegati nelle aziende sottoposte a controllo. In particolare i finanzieri hanno scoperto che due aziende dedite alla lavorazione di pietre e marmi, sversavano illecitamente le acque reflue e i relativi fanghi nei terreni adiacenti e un’altra società operante nel commercio di prodotti petroliferi aveva adibito una vasta area a deposito incontrollato di rifiuti speciali e pericolosi. Durante i controlli sono state trovate anche auto risultate rubate e abbandonate nelle aree adibite a discarica.

Share Button