Xylella, l’UE chiede lumi all’Italia su sequestro ulivo infetto

Lettera della Commissione sulla vicenda della pianta oggetto della misura della Procura di Bari

La Commissione europea ha scritto alle autorità italiane per avere maggiori informazioni sul sequestro dell’ulivo infetto da Xylella fastidiosa ordinato dalla Procura di Bari, ed eseguito sabato scorso a Monopoli. E’ quanto apprende l’ANSA da fonti vicine al dossier. “La Commissione europea è in contatto con le autorità italiane su questo tema”, ha dichiarato un portavoce dell’Esecutivo Ue. Esperti della Commissione e dei paesi membri torneranno a parlare della diffusione del batterio in Italia e in Europa nel comitato sulla salute delle piante in programma il 21 e 22 gennaio.

Share Button