Viabilità SS16 bis direzione nord: il limite di velocità torna a 90km/h

Un limite che sostituisce il precedente. Quello dei 60km/h sulla ss16 bis in direzione nord, nel tratto compreso tra Bari-Palese e Molfetta. L’Anas a seguito dell’istanza formulata dal Codacons Puglia, ha ripristinato il limite di velocità a 90km/h. Il precedente limite ha creato enormi disagi agli utenti della strada, fruitori quotidiani, principalmente per lavoro, della “Adriatica”. “Era un limite di velocità quello dei 60km/h sensibilmente inferiore a quello, di 110 km/h, imposto dall’articolo 142 del codice della strada per le reti viarie extra urbane – hanno dichiarato gli avvocati Dario Durso e Antonio Maria Scalioti del Codacons Puglia – l’Anas non poteva prescrivere e mantenere la vecchia segnaletica, trattandosi di un tratto di strada quasi completamente rettilineo”. Un’andatura troppo lenta su tratti di strada rettilinei, ad alto scorrimento, è fonte di pericoli per gli utenti della strada almeno quanto un’andatura troppo veloce. Per questo motivo il limite a imporsi dal gestore della strada è stato fissato in modo equilibrato e ponderato, rapportato, in ogni caso, alle condizioni oggettive del tratto di strada considerato. “Il vero problema” continuano gli avvocati dell’associazione “era l’installazione di apparecchi autevolox mobili sul tratto della statale in questione, che aveva già rilevato diverse infrazioni al limite di velocità di 60 km/h precedentemente imposto, a carico di molteplici automobilisti e autotrasportatori; ciò con conseguente irrogazione di onerose e ingiuste sanzioni amministrative”. Per questo motivo il Codacons aveva investito della questione anche il Prefetto di Bari e il Ministero dei trasporti, chiedendo un intervento nei confronti dell’Anas che facesse chiarezza di quanto stava accadendo sulla nostra arteria stradale”.

Share Button