Nel campo rom di Japigia prende vita uno sportello pedagogico clinico e di mediazione familiare

Il segreto è non farli sentire estranei e soprattutto diversi. Il segreto è avviare politiche dell’inclusione che vanno ben oltre il processo di integrazione: al campo rom di Japigia, sedute intorno a un falò, le donne del campo. Riunite, intorno a quel focolare, per ascoltare e raccontarsi. E per farlo e per non lasciarle sole – e avviare quel processo di inclusione – l’associazione Eugema Onlus ha avviato azioni concrete sul territorio per evitare l’emarginazione. Ultima iniziativa, la donazione di una roulette – completamente acquistata e sistemata dai volontari dell’associazione – all’interno della quale sarà possibile vivere uno spazio di ascolto, supporto e prevenzione.

Share Button