Minorenni picchiano per rapina 20enne, arrestati a Bari

Il giovane ha riportato ferite giudicate guaribili in 15 giorni

Due minorenni, un 17enne ed un 15enne, ritenuti responsabili di aver aggredito, rapinato e malmenato a Bari un ventenne che stava tornando a casa dopo un pomeriggio trascorso con gli amici per portargli via il cellulare e il denaro che aveva in tasca, sono stati arrestati dai carabinieri in flagranza di reato. I rapinatori hanno avvicinato la vittima in strada, con la scusa di chiedere l’orario. Alla risposta del giovane, senza alcuna ragione, i due minorenni hanno aggredito la vittima con calci e pugni, sottraendogli il telefono cellulare ed i pochi spiccioli che aveva in tasca. Non contenti, approfittando delle condizioni di soggezione della vittima, si sono fatti condurre a casa del rapinato, verosimilmente con l’idea anche di derubarlo di quanto aveva nella sua abitazione. Ad un certo punto, forse disturbati da alcuni vicini, sono fuggiti. La vittima, ricorsa alle cure dei sanitari che lo hanno giudicato guaribile in 15 giorni, ha chiamato i Carabinieri tramite il 112, spiegando l’accaduto e fornendo una descrizione dei rapinatori. I Carabinieri, quindi, hanno attivato le ricerche, riuscendo ad individuare e bloccare i due giovani rapinatori prima che salissero su un bus pubblico. I due arrestati, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari, sono stati tradotti presso l’Istituto di Pena per Minorenni “Fornelli” di Bari.(ANSA)

Share Button