A San Giovanni Rotondo presentato in occasione del 50esima anniversario dalla morte di Padre Pio l’annullo speciale dedicato al Santo di Pietrelcina

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha apposto insieme all’ Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante l’annullo speciale timbrando la cartolina postale affrancata con il francobollo dedicato al frate cappuccino, Padre Pio. Il francobollo, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico nel valore di 1,10 euro, è stato creato su un bozzetto di Rita Fantini e raffigura San Pio nell’atto di sollevare il calice durante una celebrazione eucaristica. L’opera è stata stampata in un milione di esemplari dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa, in calcografia, su carta bianca autoadesiva di Poste Italiane ha realizzato anche il folder filatelico che comprende francobollo e cartolina con annullo. L’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, ha presentato al presidente del consiglio dei ministri il francobollo commemorativo di San Pio da Pietrelcina in occasione della cerimonia commemorativa del cinquantenario della morte del Santo a San Giovanni Rotondo. “Oggi il francobollo è un po’ emarginato. La rivoluzione info-telematica ci indirizza in una prospettiva dove il gesto della scrittura, dell’apporre un francobollo, ci indicano un impegno, anche concettuale – le parole del premier Conte – Quello dell’apporre un francobollo è un gesto che ci incita a meditare, non è importante solo comunicare, è importante cosa comunicare. E nel gesto che si compie attraverso la spedizione di una lettera o di una cartolina c’è un impegno diverso. Da Presidente del Consiglio – ha concluso – non posso non ricordare il carisma e la capacità di Padre Pio di dedicare la sua vita al prossimo e al bene comune. Padre Pio ha inciso profondamente nella vita religiosa del nostro Paese, e non solo nel nostro Paese”.

 

 

Share Button