Traffico di droga. 37 arresti nel Salento, presi anche affiliati alla Sacra Corona Unita

Ci sono anche presunti appartenenti alla organizzazione di tipo mafioso Sacra Corona Unita (Scu) tra le persone che in queste ore vengono arrestate nel Salento dove è in corso una vasta operazione anti droga chiamata “Orione”, nella quale i carabinieri nella compagnia di Maglie stanno eseguendo 37 ordinanze di custodia cautelare.

I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Lecce Vincenzo Brancato su richiesta dei Pm Antimafia Guglielmo Cataldi e Maria Vallefuoco nei confronti di altrettante persone indagate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e associazione di tipo mafioso.Tra i reati contestati, anche detenzione abusiva di armi e di materiale esplosivo, estorsione, porto abusivo di armi, sequestro di persona e violenza privata.

L’indagine, avviata nel 2015, ha portato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Maglie a sgominare tre associazioni per delinquere, una delle quali era strutturata secondo uno schema verticistico e composta da soggetti che farebbero parte della “Sacra Corona Unita”.

Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati quantitativi di hashish, cocaina, eroina, quattro detonatori, 2 ordigni esplosivi artigianali, 1 AK-47 Kalashnikov, 5 pistole e relativo munizionamento.

C’é anche un ex calciatore dell’u.s. Lecce, Davide Petrachi, tra le 37 persone arrestate nell’ambito dell’operazione anti droga dei carabinieri di Lecce. Davide Petrachi, 32 anni, leccese, é stato raggiunto da un provvedimento restrittivo ai domiciliari. E’ stato uno dei portieri della rosa del Lecce calcio per 7 stagioni, militando anche in serie A, fino alla stagione 2014-2015 per poi giocare nella Virtus Lanciano, Martina Franca e Nardò calcio in serie D. Petrachi veniva chiamato dal sodalizio ‘calcio’ o ‘portiere’. (ANSA)

Share Button