Bari, giornalista aggredita al Libertà. Decaro: “Controlli intensificati da subito nel quartiere”

Le misure decise in Prefettura dopo il caso dell’inviata del Tg1 presa a schiaffi dalla moglie di un boss
Le misure di sicurezza nel quartiere Libertà saranno intensificate nelle prossime ore. Questa la prima risposta del Comitato per l’ordine e la sicurezza riunito a Bari poche ore dopo l’aggressione subita da una giornalista del Tg1 da parte della moglie di un boss. Sentiamo. Tutto tranquillo, almeno in apparenza. La mattina dopo l’aggressione alla giornalista del Tg1 Mariagrazia Mazzola nelle strade del Libertà è tempo di celebrare il funerale del congiunto della famiglia Caldarola, forse alla base dello scatto d’ira della moglie del presunto boss Lorenzo Caldarola nei confronti dell’inviata Rai, che avrebbe rivolto le sue domande alla donna mentre all’interno della casa era allestita la camera ardente. Dopo la condanna unanime da parte della politica e delle istituzioni arrivano le prime misure, decise dal Comitato per l’Ordine e la sicurezza riunito in Prefettura a cui ha partecipato anche il sindaco Antonio Decaro.

 

 

Share Button