Proseguono le ricerche del 26enne lucano, scomparso dal 23 dicembre scorso

L’attività delle unità cinofile non ha prodotto effetti nella ricerca di Giuseppe Sansanelli. E questa è, comunque, una buona notizia. Ieri mattina a Sant’Arcangelo è arrivata Wendy, il pastore tedesco dell’associazione S.A.S.S. di Bitonto (l’associazione per i Servizi Ausiliari per la Sicurezza Stradale e Sociale) che, con il coordinamento dei carabinieri della Compagnia di Senise e della locale stazione, ha effettuato le ricerche partendo dall’abitazione dalla quale il 26enne è scomparso la mattina dello scorso 23 dicembre.

Il lavoro del cane è cominciato poco dopo le 10.00. All’attenzione del pastore tedesco impiegato nell’attività le pantofole del ragazzo, conservate dai genitori in una busta. Passando dal retro (da lì è uscito Giuseppe quella mattina), il percorso di Wendy ha portato fino a località ‘fosso Farina’ e lì il cane si è seduto. Proprio in quel luogo un cittadino di Sant’Arcangelo aveva detto di aver visto Giuseppe la mattina della scomparsa.

Adesso si attende la relazione della S.A.S.S., ma quello che la ricerca di ieri mattina ha prodotto potrebbe voler dire che da quel luogo il 26enne si è spostato non a piedi ma con qualche mezzo.

Share Button