Puglia. Palo del Colle, scoperto un gruppo armato forse collegato al clan Strisciuglio

I carabinieri del comando provinciale di Bari stanno eseguendo, a Palo del Colle, tre ordinanze di custodia cautelare nei confronti di presunti referenti del clan Strisciuglio ritenuti responsabili, a vario titolo e in concorso, di tentato omicidio, estorsione, lesioni personali aggravate, violenza privata, violenza o minaccia per costringere una persona a commettere un reato, detenzione di armi da guerra, con l’aggravante del metodo mafioso.

Il provvedimento d’arresto, emesso dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Dda, scaturisce da un’indagine svolta dalla Compagnia di Molfetta che ha svelato l’esistenza, a Palo del Colle, di un gruppo armato, collegabile al clan Strisciuglio, determinato ad accaparrarsi le attività illecite sul territorio ricorrendo a un tentativo di omicidio, violenza e minacce, per conquistare il predominio nello smercio della droga, finanziandosi anche con una estorsione ai danni di un imprenditore. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno già arrestato altre tre persone,sequestrando un kalashnikov, un fucile a canne mozze e cospicui quantitativi di droga. All’esecuzione degli arresti stanno partecipando gli uomini del VI Elinucleo di carabinieri e del Nucleo cinofili di Modugno (Bari).

Share Button