Fermato dai Carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento, un ricercato barese

Rocambolesco inseguimento dei carabinieri ad Anzio per la cattura di Antonio Busco, barese del rione di Japigia, ritenuto elemento di spessore della criminalità locale. Era destinatario di un ordine d’arresto, dovendo scontare 2 mesi ai domiciliari, per resistenza a pubblico ufficiale. È stato individuato ad Anzio dove si trovava con la famiglia. Militari dell’Arma in borghese lo hanno atteso vicino a una scuola su viale Severiano. Deve avere riconosciuto qualcuno dei carabinieri, giunti nel Lazio da Bari, e ha provato a fuggire speronando, con la sua Fiat Panda. Una fuga proseguita a piedi, ma inutile: un militare ha esploso un colpo di pistola in aria, a scopo intimidatorio, e si è fermato ed è stato arrestato. Busco è stato trovato in possesso di documenti falsi. Nella sua abitazione sono stati sequestrati un chilogrammo di cocaina purissima e documenti. Nello scorso agosto gli furono rubati, a Bari, due cani a cui teneva molto. Un episodio che contribuì ad aumentare la tensione nel quartiere di Japigia dove durante l’anno si sono registrati omicidi e tentati omicidi. (ANSA)

Share Button