- trmtv - https://www.trmtv.it/home -

Fai Cisl Basilicata in piazza: “Riconoscere lavoro usurante primo settore”

Una piattaforma sindacale per rivendicare il riconoscimento dello status di lavoro usurante per i braccianti agricoli, gli addetti imbarcati della pesca, i lavoratori alimentari impegnati in reparti disagiati, gli operai forestali e della bonifica. A promuoverla è la Fai Cisl Basilicata, prima con un presidio di delegati e attivisti in piazza Mario Pagano per raccogliere firme a sostegno e poi con la consegna al vicario prefettizio di Potenza del documento focalizzato sui temi della previdenza, incentivi ai giovani, aumento dei salari, alleggerimento fiscale, sblocco del contratto nazionale degli operai idraulico-forestali, lotta allo sfruttamento con piena attuazione della legge 199 sul caporalato. Presente, tra gli altri, il segretario generale lucano Enrico Gambardella.

Una delle emergenze è soprattutto la questione della forestazione. “Entro il prossimo 6 novembre – è emerso – circa 3.800 lavoratori rischiano di non fare tutte le giornate lavorative previste dal piano regionale con danno verso la stagione invernale”. La stessa iniziativa è stata replicata nelle stesse ore anche in piazza Vittorio Veneto a Matera.

Share Button