Stroncata dai Carabinieri una base di spaccio di droga tra Maratea, Lauria e Rivello

Due minorenni sono agli arresti domiciliari con l’accusa di concorso in detenzione e spaccio di hascisc e marijuana – in concorso con quattro ventenni, per i quali è stato disposto l’obbligo di dimora – agli studenti di alcuni istituti superiori di Maratea (Potenza), sia in orario prescolastico sia all’uscita dalle aule.

I Carabinieri della compagnia di Lagonegro (Potenza), dopo tre mesi di indagine, hanno stroncato una “base di spaccio” concentrata nel triangolo compreso fra Lauria, Maratea e Rivello. La droga veniva acquistata prevalentemente in Calabria e rivenduta agli studenti di Maratea: ne sono stati sequestrati circa 20 grammi.

I due minorenni – già noti alle forze dell’ordine – sono considerati la “mente” del gruppo e per loro il gip presso il Tribunale per i minorenni di Potenza ha disposto gli arresti domiciliari. Per gli altri quattro, il gip presso il Tribunale di Lagonegro ha ordinato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e l’obbligo di dimora. I provvedimenti sono stati eseguiti stamani dai Carabinieri.

Share Button