Nel potentino sanzione e denuncia a titolare di un calzaturificio per lavoro in nero e minorile

L’Ispettorato territoriale di Potenza e Matera ha controllato la scorsa settimana  un opificio dell’ hinterland potentino, dedito al settore calzaturiero.

L’imprenditore e titolare dell’azienda è stato “denunciato” per violazione delle norme inerenti la tutela del lavoro di fanciulli e adolescenti in quanto minori, la tutela della salute e sicurezza sul lavoro, l’impiego di lavoratori al nero.

I Carabinieri della territoriale, insieme agli ispettori civili e militari dell’Ispettorato del lavoro hanno riscontrato l’occupazione di ben otto lavoratori in nero su un organico di 21 presenti, di cui un minore anch’esso irregolare.

E’ stata inoltre riscontrata l’omessa sorveglianza sanitaria per non aver sottoposto i lavoratori a visita medica, nonché la mancata formazione e informazione dei medesimi addetti alle lavorazioni. Al termine dei controlli oltre alla menzionata denuncia sono state comminate ammende per 15.398,40 euro, sanzioni amministrative pari a ulteriori 26.000 euro, nonché si è provveduto alla immediata sospensione dell’attività imprenditoriale.

Share Button