L’architetto lucano con la passione per la marijuana, in giardino 20 piante

L’insospettabile (e noto) professionista sarà processato per direttissima

Nel giardino di casa coltivava una piantagione di marijuana: in manette è finito un noto architetto originario di Brienza (Potenza), sorpreso mentre innaffiava e concimava la coltivazione composta da circa 20 piante, di altezza tra i 90 cm ed i 2 metri, del peso lordo complessivo di circa 54 chilogrammi.

La piantagione è stata scoperta dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina nell’area montana di località Poliverno del territorio comunale di Atena Lucana (Salerno). La piantagione, a fioritura completa, secondo quanto stimato dai militari dell’Arma diretti dal capitano Davide Acquaviva, avrebbe prodotto quattro quintali di marijuana con un guadagno pari a circa 100 mila euro.

L’insospettabile professionista, 55 anni, aveva impiantato una coltivazione di cannabis del tipo Amnèsia Haze, pianta geneticamente modificata con un tasso psicotropo di circa dieci volte superiore alla cannabis indica di origini naturali. Al termine dell’operazione sono stati posti sotto sequestro l’intera piantagione, 10 grammi di marijuana suddivisa in dosi, concime e materiale per l’irrigazione delle piante, mentre l’architetto sarà processato nelle prossime ore con rito direttissimo. (Ansa)

Share Button