Lauria: le fiamme minacciano il castello. Evacuate abitazioni in via precauzionale

Nel pomeriggio la situazione si è fatta ancora più preoccupante le fiamme oltre a salire verso il Castello Ruggero, hanno circondato il vicino Santuario dell’Assunta.

“Da questa mattina ci stiamo coordinando con ufficio tecnico, Vigili del Fuoco, forze dell’ordine, Protezione Civile, 118 e Croce Rossa per affrontare lo sviluppo dell’incendio divampato ieri pomeriggio, cercando di far fronte ai danni ed alle criticità generati da questo brutto avvenimento”.

Il sindaco del comune lauriota, Angelo Lamboglia è impegnato a fronteggiare una situazione critica dopo l’incendio che tiene in apprensione la comunità lucana da lunedì. “In via precauzionale abbiamo evacuato alcune abitazioni in via Cairoli e stiamo monitorando l’evoluzione della situazione” assicura il primo cittadino “ci auguriamo che, con il coordinamento degli interventi e con il monitoraggio continuo di queste ore, si riesca a risolvere una emergenza che ci sta tenendo in apprensione da ieri”.

Intanto nel tardo pomeriggio la situazione si è fatta più critica, dopo che il sindaco ha annunciato l’attivazione del COC (Centro Operativo Comunale) e la disponibilità di un numero telefonico da usare solo per le emergenze (0973 627206).

“Abbiamo attivato tutti i livelli di Protezione Civile, e si sta cercando di dirottare i canadair qui” con la richiesta di far intervenire “altro personale. Stiamo portando in sicurezza le persone che abitano nelle immediate vicinanze dei focolai. Si prega di non farsi prendere dal panico” ha twittato ai cittadini Lamboglia.

L’intervista al sindaco di Gianfranco Di Bella