Potenza. Il Riesame respinge il ricorso: dirigente EIPLI resta in carcere

Il Tribunale del Riesame ha respinto il ricorso presentato dai legali di Giuliano Cerverizzo, il dirigente dell’Ente irrigazione Puglia Lucania e Irpinia (Eipli) arrestato lo scorso 14 febbraio nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Potenza su un presunto sistema di appalti e di bandi di gara truccati.

L’inchiesta portò a una decina di misure cautelari e a una ventina di indagati, a vario titolo per associazione a delinquere, concorso in turbativa d’asta, corruzione e truffa aggravata ai danni di ente pubblico.

L’Eipli ha competenza su oltre tre milioni di ettari di territorio, in tre regioni (Basilicata, Puglia e Campania): secondo gli investigatori il gruppo avrebbe messo in piedi “un sistema sofisticato e illegale” per condizionare i risultati di gare di appalti per oltre cinque milioni di euro, per interventi sulle dighe e gli impianti tecnologici al servizio di tre invasi della Basilicata. (ANSA).

Share Button