Lecce, indagati Perrone e Poli Bortone per assegnazione case popolari

Quarantasei in totale gli indagati

Il sindaco di Lecce Paolo Perrone e l’ex sindaca Adriana Poli Bortone, il deputato Roberto Marti e gli attuali componenti della giunta Nunzia Brandi e Damiano D’Autilia sarebbero tra gli indagati della seconda tranche di indagini della Procura di Lecce sull’assegnazione delle case popolari nel capoluogo salentino: la richiesta di proroga delle indagini formulata dai pm arriva in piena campagna elettorale, con Perrone che non può più ricandidarsi ma che supporta il giornalista Mauro Giliberti. Con i nuovi nomi salgono a quarantasei le persone complessivamente indagate.

Share Button